Baiti d’Ortigara




Posta a 1400 m è circondata da ampi pascoli e faggi secolari. Il baito fu costruito ai primi del ‘900 e presenta pianta quadrata col “logo del latte” a monte anzichè a valle. Queste caratteristiche rendono unica questa malga che si differenzia completamente rispetto alla classica tipologia baldense. Da qui si ammirano bellissimi scorci sul lago e sulla sponda bresciana e trentina. La malga si raggiunge salendo da Prada oppure dalle Due pozze percorrendo la strada militare o il sentiero n° 655.

Nei pressi di Ortigara si trova la chiesetta di Madonna della Neve datata 1663 ed eretta dai Marchesi Carlotti qui rifugiatisi per sfuggire alla peste del 1630. Ogni anno il 5 di agosto si svolge una bella festa, molto sentita a della tradizione popolare.

I pascoli che circondano questa zona sono ricchissimi e, soprattutto durante la primavera, si colorano di azzurro e giallo per l’abbondanza di nontiscordar di me e di ranuncoli. Nei pressi del baito, dove il terreno è ben concimato crescono abbondanti ortiche e spinaci di montagna mentre al margine del bosco si possono osservare, in maggio, appariscenti fioriture di peonia e aquilegia.

La faggeta nei pressi di malga Ortigara è la più vasta e bella del Monte Baldo con esemplari secolari di faggio dai tronchi grandissimi e imponenti.

Per saperne di più

La malga baldense