Da due Pozze a Cresta di Naole




Questa pagina è tratta da: 360gardalife.com

Percorso: Località Due Pozze – Rifugio Fiori del Baldo – Rifugio Chierego – Bocchette di Naole – Cresta di Naole – Località Due Pozze

Un itinerario molto bello, medio/facile con pendenze dolci sia in salita che in discesa.

Punti di interesse lungo questo trekking

Come per il giro in bici anche per quello trekking votiamo 10 per la vista! Questo trekking è davvero piacevole e potete fermarmi a mangiare in uno dei due rifugi. Prima della discesa potete vedere l’ex forte di Naole, costruito tra il 1905 e il 1913, posizionato a 1675 mt di quota, alle bocchette di Naole. Incontrerete molte mucche a cavalli al pascolo.

Descrizione dell’itinerario

Dal parcheggio in Località Due Pozze si sale a destra su strada cementata seguendo le indicazioni per il Rifugio Fiori del Baldo, Bocchette di Naole.

Se dalle due pozze alzate gli occhi potete vedere il sentiero che state per fare, è quello che taglia qualche metro sotto le creste di Naole e che prosegue fino al Rifugio Chierego.

Si segue il sentiero principale sempre in salita e, dove finisce la strada cementata, si tiene la destra su larga strada bianca fino ad arrivare sotto alla cresta di Naole. Si prosegue sempre su strada bianca in leggera salita fino al rifugio Fiori del Baldo, posto in prossimità dell’arrivo della vecchia seggiovia.

Da qui potete salire ancora per qualche metro fino all’evidente rifugio Chierego, sempre su strada bianca ma con pendenze maggiori, passando davanti a una piccola chiesetta.

Dopo la pausa al rifugio Chierego si ritorna al rifugio Fiori del Baldo (chi volesse risparmiare l’ultima salita può anche fermarsi al primo rifugio), lo aggirate a destra e imboccate il sentiero 658, con fondo più erboso, e proseguite dritti fino alle Bocchette di Naole.

Da qui si segue la traccia di sentiero in cresta con dei leggeri sali e scendi, a volte su qualche roccetta, ma mai impegnativi.

Al termine delle creste seguite il piccolo sentiero che scende verso sinistra fino ad arrivare a un cancello di legno per le mucche in mezzo a un prato. Lo superate e seguite il sentiero erboso in leggera discesa fino a sbucare su una larga strada bianca, in prossimità di un abbeveratoio per le mucche.

Si prende la destra e si rimane sulla strada bianca, con qualche sali e scendi, che riporta fino al parcheggio in Località 2 Pozze.

Varianti

Dalle Bocchette di Naole, con una piccola deviazione, potete raggiungere il ben visibile forte di Naole, risalente alla prima guerra mondiale.

Questo itinerario è ad anello ed è percorribile anche al contrario.

Rifugi, bivacchi o punti di ristoro lungo il percorso

Rifugio Fiori del Baldo:
A Prada (all’arrivo degli impianti) Tel. +39 045 6862477
Rifugio Chierego:
Ai piedi di Cima Costabella
Tel. +39 045 5117875

Come raggiungere il punto di partenza dell’itinerario

Da San Zeno seguite la strada asfaltata che porta in Prada Alta fino quando, a quota 921 mt, vedete sulla sinistra un vecchio casolare abbandonato. Prima che la strada scollini prendete la strada asfaltata sulla destra con indicazioni per il Rifugio Chierego che sale a tornanti fino al grande parcheggio in Località Due Pozze.

L’escursione d’inverno

Questo itinerario non è percorribile d’inverno per la presenza di neve.
Le nostre dritte

Non ci sono molti cartelli ma il sentiero sulle creste è ben evidente e intuibile
Chiudete sempre i cancelli per le mucche e fate attenzione a dove mettete i piedi

Caratteristiche del percorso:

Percorso: Località Due Pozze – Rifugio Fiori del Baldo – Rifugio Chierego – Bocchette di Naole – Cresta di Naole – Località Due Pozze
Lunghezza: 14,3 km
Dislivello – ascesa/discesa: 849 mt / 834 mt
Quota massima: 1882 mt
Tempo: 3 ore
Difficoltà: medio/facile

GO TO POI
NAVIGA SU TRACCIA